Simone

Le parole sono pietre, come il dolore che stringe il petto, che rende lo sguardo vuoto e gela le lacrime.

Siamo con te, Santo, che il nostro abbraccio possa almeno alleviare questa perdita inconsolabile.
Siamo con la tua famiglia, con tua moglie Concetta, con Luca, con Antonio.

Siamo con te, Simone, e non ti lasciamo andare.
Resti custodito nei nostri abbracci e nei nostri sguardi dolenti d’amore.

Tutto il CPIA di Siracusa, gli studenti, i tuoi colleghi, i collaboratori, il personale di segreteria e la tua preside

Potrebbero interessarti anche...